Sia per foto in bianco e nero o a colori, il nero è molto importante in fotografia, per contribuire all'intensità di un'immagine.
 

Bianco e nero per fornire la luce

 
Mentre il bianco si riferisce alla bianchezza della carta fotografica, il nero è il risultato dell'unione tra l'inchiostro (o i pigmenti) e la carta fotografica.
È il contrasto tra bianco e nero, che consente di elaborare la luce di una foto, dopo lo scatto.  Le stampe fine art permettono effettivamente di ottenere neri molto intensi e di fornire quindi molto contrasto alla foto.
 

Dal contrasto si origina il movimento

 
In fotografia, è l'intensità dei neri e, dunque, il contrasto che ne consegue in confronto al bianco, che provvede a mostrare  l'intensità di uno sguardo, la forza di un movimento o la potenza di un'emozione.
 
La qualità di un nero in fotografia consente altresì di rendere l'immagine leggibile, evidenziando i contorni e gli elementi principali dell'immagine.
 

Prestare attenzione al momento della stampa

 
Quando si stampa la fotografia, è importante fare attenzione alla qualità della stampante e al tipo di carta scelta. L'intensità dei neri può, infatti, variare da un dispositivo all'altro o anche in base alla carta. Ad esempio, una carta come
Canson® Infinity Baryta Prestige 340 g/m² permette di ottenere neri molto intensi.
 
Per conseguire un risultato ottimale, si discuta con il maestro stampatore del proprio laboratorio Canson® Infinity. Sarà in grado di fornire suggerimenti ed, eventualmente, di rielaborare i contrasti della fotografia per assicurare una stampa alto di gamma.
 
Ritorna alle FAQ