Dalla città di Jacksonville, in Florida, Susan Michal ha saputo costruire la propria reputazione di fotografa ritrattista. Foto di neonati, di matrimonio, di famiglia o di una qualsiasi altra grande fase della vita... Nel suo studio o in esterni, l'artista sa catturare sguardi ed espressioni da immortalare in queste fotografie.
 

Susan Michal: dalla musica alla fotografia

 
L’artista della Florida ha iniziato la sua carriera come musicista. Per quasi 20 anni, ha attraversato gli Stati Uniti per fare musica e cantare. Ha deciso di acquistare una macchina fotografica per un colpo di testa, mentre faceva un giro in una agenzia di prestito su pegno. "Alla fine del primo rullino, ho capito che faceva per me."
 
Ha iniziato la sua carriera dedicandosi alle nature morte e, in particolare, ai fiori che ha fotografato in tutte le fasi del loro ciclo vitale: dal bocciolo al fiore appassito. Poi ha rivolto la sua attenzione anche ai ritratti per ritrovare il lato umano del suo lavoro come cantante. "Quando si fa musica, sei costantemente coinvolto con il pubblico. La fotografia ne rappresenta il risultato logico", dice Susan Michal che ora è presidente dell'associazione dei fotografi professionisti d'America. I suoi colleghi la riconoscono soprattutto nei suoi valori che provengono dalla musica, i quali si possono perfettamente applicare al mondo della fotografia d'arte.
 

I prodotti Canson® Infinity per sublimare il suo lavoro

 
Susan Michal ha scelto le carte Canson® Infinity per stampare le proprie fotografie, che siano per i ritratti venduti alla clientela o per le mostre. Tali prodotti le consentono di valorizzare i colori, ma anche di ottenere neri profondi che sono particolarmente importanti, soprattutto per la sua mostra "Fleurs en transition" (Fiori in evoluzione). Le emozioni dei grandi momenti della vita, l'atmosfera così speciale e unica sperimentata durante ogni servizio fotografico... Susan Michal aveva bisogno del supporto adeguato per trasmetterle.

Trova Susan Michal nel nostro Canson® Infinity E-Academy.
Ritorna alle FAQ